Progenie dell'Abisso




DESCRIZIONE GENERALE
Sin dagli albori del continente, quando ancora questo non aveva forme se non tra fiamme e cataclismi, l’occhio di alcune creature maligne era già su di esso con la volontà di assumerne il completo controllo: i nove Principi Demoniaci.
Padroni assoluti di tutto l’Abisso, un piano dimensionale lontano dalle terre di Raja Dunia, i Principi Demoniaci ambiscono al controllo totalitario del mondo, forti di una vena militaresca e conquistatrice: nei secoli, seppur piuttosto raramente infatti, alcuni dei principi più ambiziosi sono riusciti in qualche modo a superare i varchi che dall’Abisso portano direttamente sul continente, ma ad un prezzo. Il passaggio tra un mondo e l’altro non permette di mantenere la loro reale forma e indebolisce la maggior parte dei loro poteri. Consci dell’incapacità di poter assaltare direttamente le terre di Raja Dunia i Principi Demoniaci hanno iniziato a procreare con esponenti delle razze più disparate con la speranza che un giorno la loro Progenie avrebbe loro permesso di avere un controllo assoluto sul continente.
La Progenie dell’Abisso, i cui appartenenti sono comunemente noti come mezzo - demonii, sono il lascito terreno dei nove Principi Demoniaci che hanno trovato il modo di emergere dall’Abisso per legare la propria discendenza a qualche individuo di razza mortale.
La Progenie dell’Abisso non è riconosciuta come una figlia diretta di un Principe Demoniaco ma ritrova le sue origini centinaia di anni prima. Il suo sangue demoniaco è, quindi, indebolito e ridotto a poco più che una scintilla. Generalmente questa rimane sopita per la maggior parte del lasso di vita di un mezzo - demonio, ma in alcuni si scopre che questa ha un ascendente molto più forte ed influente tanto da accomunarli direttamente ad un demonio completo.

PERSONALITA’
Esseri mutevoli e drasticamente agli antipodi, i mezzo - demonii hanno un concetto della vita del tutto personale e fortemente motivato anche dalla società in cui crescono. La discendenza demoniaca non è nota a tutti (scelta personale del giocatore secondo il proprio background): molti ignorano i propri natali, altri dopo esserne venuti a conoscenza vedono il sangue demoniaco come una maledizione da debellare ed altri ancora ritengono che l’influenza dei demonii garantisca loro una superiorità intrinseca, vedendo nel legame con l’Abisso una benedizione. Caratteristica che in ogni caso risulta comune in tutta la Progenie dell'Abisso è l’incapacità di trattenere emozioni fortemente negative, lasciandosi andare per la maggior parte delle volte a sfoghi incontrollati. Sentimenti come l’ira, l’eccesso di passione, la vendetta, il senso di ingiustizia e così via, si trovano spesso esasperati nell’animo di un mezzo - demonio in quanto vengono incanalati ed estremizzati dal sangue demoniaco. Indipendentemente da come ciascun demonio vede il proprio retaggio, a meno di scelte specifiche del personaggio stesso, non è comunque possibile per nessuno individuare una correlazione diretta tra un mezzo - demonio e un demonio completo.

DESCRIZIONE FISICA
Altezza (età adulta): 140 cm minimo - 210 cm massimo
Vita media: 700 anni
La Progenie dell'Abisso deriva dall'unione di qualsiasi altra razza aperta assieme ad un Principe Demoniaco. Questo significa che la loro particolarità fisica è molto diversa fra un soggetto e l'altro. In particolare, in base alla propria discendenza (genitori nativi), è possibile che la Progenie dell'Abisso abbia i seguenti tratti:

Genitori Umani: la Progenie dell'Abisso appare a grandi linee come un umano normale (differenziato, eventualmente, anche in base all'etnia di partenza dei genitori); ad eccezione dei tratti presentati più sotto.
Genitori Elfi: la Progenie dell'Abisso appare a grandi linee come un elfo puro, rispettandone i canoni naturali (orecchie a punta e così via) oltre ad avere i tratti presentati più sotto.
Genitori Mezzelfi: la Progenie dell'Abisso appare a grandi linee come un mezzelfo, ad eccezione dei tratti presentati più sotto.
Genitori Gnomi: la Progenie dell'Abisso appare a grandi linee come uno gnomo, della stessa statura o poco più, ad eccezione dei tratti presentati più sotto.
Genitori Nani: la Progenie dell'Abisso appare a grandi linee come un nano, della stessa statura o poco più, ad eccezione dei tratti presentati più sotto.
Genitori Vhas-Taya: la Progenie dell'Abisso appare a grandi linee come un vhas-taya comune, comprese eventuali caratteristiche relative all'animale di stirpe, di cui tuttavia non prende alcuna caratteristica innata. Si aggiungano, inoltre, i tratti presentati più sotto.

Le caratteristiche relative alla discendenza nativa sono da intendersi esclusivamente di valore estetico: i tratti e le caratteristiche speciali delle singole razze non si sommano a quelli di un personaggio di razza Progenie dell'Abisso.

Indipendentemente dalla discendenza nativa, tutti i personaggi Progenie dell'Abisso hanno dei tratti comuni e sempre presenti:

Segni sulla pelle: non è insolito che una progenie dell'abisso porti sulla pelle dei segni indistinguibili e del tutto singolari che possono apparire come voglie dalla forma più disparata, cicatrici naturali, graffi permanenti e così via.

Colore degli occhi singolare: gli occhi di un mezzo - demonio possono essere estremamente differenti da quelli di qualunque altra razza. Possono avere un bagliore innaturale, una colorazione mutevole in base alle emozioni, essere di un colore fisso ma diversificato a zone all’interno dell’iride e così via.

Colore dei capelli insolito: come per gli occhi, i capelli di un mezzo - demonio possono avere colorazioni del tutto uniche e variabili, in base agli stimoli eventuali o per altre ragioni.

Il personaggio in fase di creazione deve decidere obbligatoriamente almeno un segno distintivo tra quelli sopra presentati. Può anche scegliere tutti e tre.

Altro tratto che distingue i personaggi Progenie dell'Abisso è l'innaturale longevità.
Fino ai 18 anni infatti, i mezzo - demonii si sviluppano similmente ad un umano: raggiunta questa soglia il loro metabolismo inizia a rallentare e il loro invecchiamento si dilata notevolmente. Dai 18 anni, un mezzo - demonio dimostra 1/7 dell'età di un umano della stessa età (un mezzo - demonio di 210 anni dimostra l'aspetto di un umano di 30).

NOTA: tutti i tratti specifici, inclusi quelli relativi alla discendenza nativa, sono da far specificare obbligatoriamente ad un master nei segni particolari con la dicitura "Retaggio Demoniaco: Discendenza Razziale e Caratteristiche Specifiche".

RELIGIONE
La Progenie dell'Abisso non gode di un pantheon divino di riferimento. Ogni mezzo - demonio può decidere liberamente a quale divinità votarsi: per la maggior parte dei mezzo - demonii che ritiene il proprio retaggio una benedizione, la divinità di riferimento è Cyrith. Non è insolito, comunque, che un mezzo - demonio veneri i Principi Demoniaci al pari di una divinità.

LINGUAGGIO
Non esiste un linguaggio specificamente rivolto alla Progenie dell'Abisso. Tendenzialmente questa conosce i linguaggi relativi all’ambiente in cui è cresciuta: una nota che accomuna tuttavia tutta la Progenie dell'Abisso è la capacità innata di lettura e comprensione del linguaggio abissale pur in maniera approssimativa.

PECULIARITÀ’ DI RAZZA
Lingua degli Abissi: I mezzo - demonii, a loro scelta, possono conoscere automaticamente il linguaggio abissale a livello basilare.

Vista infernale: I mezzo - demonii possono vedere nell’oscurità più totale, sia magica che naturale, come se fosse giorno con la stessa lunghezza visiva di un umano.

Richiamo dell’Oscurità: Come azione breve, un mezzo - demonio può dimezzare l’intensità di tutte le luci presenti in un raggio, dalla sua posizione, di 18 metri (ad esclusione della luce del sole, delle stelle e della luna). Riutilizzare la capacità nel turno successivo al primo uso spegne completamente qualsiasi luce non naturale (torce, candele, fuochi, e così via).

Affinità abissale: I mezzo - demonii riconoscono nei demonii completi, qualora si interfacciassero con alcuni di essi, una sorta di similitudine e somiglianza a loro stessi. Sarà come rispecchiarsi verso un’entità affine: ciò non significa che questo rende i demonii e la progenie dell'abisso legati in qualche modo ma significa solo riconoscersi fra simili.

PARAMETRI BASE E MASSIMALI
Forza: 60/400
Destrezza: 60/400
Mana: 60/400
Potere: 60/400