Gli Effetti Elementali



Nelle Cronache di Raja Dunia esistono effetti specifici dipendenti dalle influenze degli Elementi. Gli Elementi canonici di Raja Dunia sono 7: Fuoco, Ghiaccio, Terra, Vento, Fulmine, Luce ed Oscurità. Gli Effetti Elementali dipendono da una svariata moltitudine di possibilità (oggetti, abilità, poteri particolari, preparati alchemici e così via), portando alterazioni aggiuntive ai loro normali effetti e generando condizioni direttamente dipendenti dal loro livello.

Nota: gli Effetti Elementali, se previsti, si verificano SOLO con un attacco a segno, ossia un colpo che infligga almeno 1 punto ferita di danno. Gli Effetti Elementali hanno sempre una durata specifica in turni. Al termine dei turni di durata, gli Effetti Elementali applicati terminano istantaneamente, ma le condizioni generate (danni ambientali, punti ferita sottratti e così via) non vengono annullati. Ogni volta che un soggetto subisce Effetti Elementali dello stesso tipo, i turni di durata vengono impostati a quelli dell'ultimo effetto applicato. Se un soggetto riceve Effetti Elementali di uno stesso tipo, ma a livelli differenti, si considera sempre il livello più alto.

Quello che segue è un glossario degli Effetti Elementali che possono verificarsi nel mondo di gioco, in base al loro livello:

Effetti Elementali del Fuoco: gli effetti elementali del fuoco si presentano come fiamme che bruciano tutto ciò che toccano, similmente ad un fuoco naturale. Le fiamme degli Effetti Elementali del Fuoco vengono spente istantaneamente da una fonte d'acqua che sia, in dimensioni, pari o superiore a loro stesse. Quando si applicano gli Effetti Elementali del Fuoco, la dimensione delle fiamme è pari alla dimensione dell'effetto che le genera, a meno che non venga indicato diversamente (se gli effetti vengono applicati con un'arma, le fiamme hanno la dimensione dell'arma; se vengono applicati con un'incantesimo, le fiamme hanno la dimensione della manifestazione arcana assunta dall'incantesimo; se vengono applicati con un preparato alchemico, la dimensione delle fiamme è da ritrovarsi nella descrizione dell'oggetto stesso e così via).

Livello 1: i soggetti bersagli di questo effetto subiscono 10 danni aggiuntivi ad ogni applicazione, venendo ustionati da piccole esplosioni di fuoco all'impatto.
Livello 2: i soggetti bersagli di questo effetto subiscono 10 danni aggiuntivi ad ogni applicazione, venendo ustionati da piccole esplosioni di fuoco all'impatto. Eventuali oggetti infiammabili (alcol, olio, carta, foglie secche e così via) che entrino in contatto con questo effetto prendono fuoco istantaneamente, applicando 5 danni puri (aggiuntivi) per ogni turno di contatto fintanto che l'effetto perdura. Eventuali strutture non vengono intaccate.
Livello 3: i soggetti bersagli di questo effetto subiscono 15 danni ad ogni applicazione, venendo ustionati da esplosioni di fuoco che li avvolgono totalmente. I soggetti subiscono inoltre lo Stato Alterato Avvampamento per 2 turni. Eventuali oggetti infiammabili (alcol, olio, carta, foglie secche, tessuti morbidi, tessuti rigidi) che entrino in contatto con questo effetto prendono fuoco istantaneamente, applicando 10 danni puri (aggiuntivi) per ogni turno di contatto. Eventuali strutture formate da materiali infiammabili vengono interamente bruciate dopo 3 turni di avvampamento in cui non ci sia stato alcun tentativo di domare le fiamme, purchè le fiamme abbiano una dimensione sufficiente a rivestire interamente la struttura.
Livello 4: i soggetti bersagli di questo effetto subiscono 20 danni ad ogni applicazione, venendo ustionati da esplosioni di fuoco che li avvolgono totalmente. I soggetti subiscono inoltre lo Stato Alterato Avvampamento per 3 turni. Soggetti che subiscono lo Stato Alterato Avvampamento ed hanno 50 punti ferita o meno, muoiono istantaneamente carbonizzati. Eventuali oggetti infiammabili (alcol, olio, carta, foglie secche, tessuti morbidi, tessuti rigidi, legno e così via) che entrino in contatto con questo effetto prendono fuoco/si arroventano istantaneamente, applicando 15 danni puri (aggiuntivi) per ogni turno di contatto. Eventuali strutture formate da materiali infiammabili vengono interamente bruciate dopo 2 turni di avvampamento in cui non ci sia stato alcun tentativo di domare le fiamme, purchè le fiamme abbiano una dimensione sufficiente a rivestire interamente la struttura.
Livello 5: i soggetti bersagli di questo effetto subiscono 25 danni ad ogni applicazione, venendo ustionati da esplosioni di fuoco che li avvolgono totalmente. I soggetti subiscono inoltre lo Stato Alterato Avvampamento per 4 turni. Soggetti che subiscono lo Stato Alterato Avvampamento ed hanno 75 punti ferita o meno, muoiono istantaneamente carbonizzati. Eventuali oggetti infiammabili o soggetti a surriscaldamento (alcol, olio, carta, foglie secche, tessuti, legno, metallo e così via) che entrino in contatto con questo effetto prendono fuoco/si arroventano istantaneamente, applicando 20 danni (aggiuntivi) per ogni turno di contatto. Eventuali strutture formate da materiali infiammabili vengono interamente bruciate dopo 2 turni di avvampamento in cui non ci sia stato alcun tentativo di domare le fiamme, purchè le fiamme abbiano una dimensione sufficiente a rivestire interamente la struttura. A questo livello, le fiamme innescano sempre un Incendio: alla fine di ogni turno di Incendio, l'area interessata dall'applicazione degli Effetti Elementali arde in uno spazio di 6 x 6 metri, che incrementa ad ogni turno (12 x 12 al secondo turno, 18 x 18 al terzo turno e così via).

Avvampamento: un soggetto affetto da avvampamento si dice Avvampato. Un soggetto avvampato viene avvolto da fiamme che infliggono 10 danni puri per ogni turno di durata. L'Avvampamento può essere rimosso impiegando un'azione completa in cui si spengono le fiamme (rotolandosi a terra, percuotendosi il corpo, gettandosi in fonti d'acqua e così via). Un qualsiasi soggetto può usare la sua azione completa per rimuovere l'Avvampamento di un altro soggetto, purchè a portata d'azione. L'applicazione di Assideramento fa immediatamente terminare l'Avvampamento.